Edizione 2021

Edizione 2021

FESTIVAL DI VALLE CHRISTI E RASSEGNA JAZZ 2021

Relazione Artistica  

La XIX edizione del Festival di Valle Christi e relativa Rassegna Jazz, giunta alla VI edizione si è svolta regolarmente presso la suggestiva sede del Monastero di Valle Christi. Il Festival quest’anno è stato arricchito dalla presenza di due spettacoli di Blues, 2 di Balletto e 2 del Rapallo Opera Festival, gestiti da Euroart e Art-Management che hanno reso la manifestazione la sola proposta culturale in continuità con gli anni precedenti.

Si è iniziato il 19 luglio con la tradizionale inaugurazione al Circolo del Golf di Rapallo con la presentazione del programma. A seguire un concerto jazz con Dino Cerruti al contrabbasso, Stefano Guazzo al sax e Rodolfo Cervetto, uno dei batteristi jazz più apprezzati in Italia, le cui caratteristiche principali sono la capacità di coniugare grande propulsione ritmica a sensibilità e dinamiche.

1

Mercoledì 28 luglioMercy and Longing, una serata dedicata a Leonard Cohen, con Federico Sirianni, Veronica Perego, Martina Morello e Laura Zinno.

Con questo spettacolo Sirianni ha proposto un omaggio sincero ed affettuoso a Leonard Cohen, l’artista canadese scomparso cinque anni fa.

 2

Sabato 31 luglio Antonio Faraò Trio – primo concerto jazz

Autentica punta di diamante del panorama jazz internazionale, pianista ammirato da Herbie Hancock, ha suonato con i più prestigiosi artisti. Antonio Faraò è senza dubbio tra i musicisti europei che hanno raggiunto uno standard espressivo al livello degli americani. Il suo stile è inconfondibile: una brillantezza tecnica con impetuosa carica emotiva, una notevole vena compositiva e un travolgente senso ritmico. In questo concerto è stato accompagnato dal bassista Ameen Saleem, stella in ascesa, definito dalla critica “the first choice among the bassist” e da Maxx Furian, che vanta prestigiose collaborazioni internazionali.

3

Martedì 3 agosto – Il Trio O’CAROLAN  Celtic Harp, Fiddle &Uilleann Pipes: musical tales from Ireland con Fabio Rinaudo – uilleann pipes, whistle,  Elena Spotti – arpa irlandese e Luca Rapazzini – violino.

Fabio Rinaudo, notissimo musicista ligure che fa parte della più importante band italiana di musica irlandese, i BIRKIN TREE, è stato il protagonista con Elena Spotti e Luca Rapazzini di questo splendido concerto caratterizzato da bellissime pagine musicali ricche di arie molto evocative, temi di grande dolcezza scritte nei secoli scorsi in Irlanda e Scozia.

4

Venerdì 6 agosto – secondo concerto jazz. Tribute to Ennio Morricone, con Rosario Giuliani, sax contralto & soprano e Luciano Biondini, fisarmonica.

La musica da film di Ennio Morricone fa parte ormai da parecchi decenni della colonna sonora del pianeta e l’assegnazione al Maestro Ennio Morricone del premio Oscar alla carriera è sembrato un riconoscimento dovuto e forse un po’ tardivo ad un musicista che ha rivoluzionato con la sua enorme sensibilità e creatività il rapporto musica-immagine nel cinema. In questo concerto il duo ha presentato una selezione di alcuni celebri temi di Morricone e allestiti e rivisitati in modo da valorizzarne le splendide melodie e, insieme, da poterli utilizzare come veicolo di improvvisazione.

5

Domenica 8 agosto – BACCI MUSSO u cunta L’INFERNO – molto liberamente ispirato alla Divina Commedia di Dante Alighieri. Scritto e diretto da Pino Petruzzelli, tradotto in genovese e interpretato da Mauro Pirovano.

Lo spettacolo nasce dall’incontro di tre artisti: l’attore Mauro Pirovano, l’autore e regista Pino Petruzzelli e il sommo poeta Dante Alighieri, in occasione delle celebrazioni per i 700 anni della sua morte. Testo scelto: la Prima Cantica della Divina Commedia, l’Inferno. Attore e regista, Mauro Pirovano negli anni ’90 crea il personaggio “Bacci Musso” e, con la regia di Pino Petruzzelli, porta in scena le fortunate rappresentazioni di “Bacci musso te conta…”, rivisitazioni in chiave genovese di famose opere quali l’Amleto, Romeo e Giulietta, Pierino e il lupo…  Per il suo importante contributo alla diffusione e salvaguardia del teatro genovese ha ricevuto il Premio Marzari nel 2004 e, dal Comune di Genova, il Premio Gilberto Govi nel 2008.

6

Mercoledì 11 agosto – Terzo Concerto jazz M.E.N. MODALITA’ TRIO

Il Modalità Trio è formato da Nico Gori al clarinetto e sax, dal mito della batteria Ellade Bandini e dal maestro del basso Massimo Moriconi. Il gruppo ha proposto un repertorio vario che spazia tra generi diversi e ha come caratteristiche principali l’interplay e il grande feeling elevate alla massima potenza. Questo Trio ha partecipato a diverse rassegne e festival jazz in Italia, in particolar modo ha preso parte a varie edizioni di Umbria Jazz. Le sonorità del gruppo sono molteplici proprio come le esperienze musicali dei tre musicisti e compongono un caleidoscopio di colori grazie alla scelta accurata del repertorio e all’utilizzo di strumenti diversi per dar luogo ad atmosfere che si muovono tra i vari periodi della storia del jazz.

7

Venerdì 13 agosto – Corpo Bandistico Città di Rapallo – direttore Daniele Casazza

Grande successo di pubblico per questo concerto, preparato con passione, costanza e dedizione ed espresso in maniera straordinaria dai componenti della Banda nel magico contesto di Valle Christi, è stato realizzato con ingresso gratuito ad offerta libera per la Guardia Medica pediatrica del Tigullio Occidentale, con musiche di J. Williams, Mc Cartney, Piazzolla, Mc Coy, Weignein, Rossini, Mascagni, Morricone

8

9

Lunedì 16 agosto – quarto ed ultimo concerto jazz con LORENZO TUCCI TOUCH TRIO.

Lorenzo Tucci, batteria Claudio Filippini, pianoforte Jacopo Ferrazza, contrabbasso
Touch è il progetto di Lorenzo Tucci che continua la sua ricerca sulla possibilità espressiva offerta da un trio batteria, pianoforte e contrabbasso, riunendo attorno a sé due personalità di spicco nel panorama jazz italiano. Il Trio è molto attento a tutto ciò che accade nel panorama musicale internazionale, lasciandosi influenzare da tutte le varie forme e sonorità. Tutto si fonde in uno stile di jazz moderno/contemporaneo, nel quale sia il pianista Claudio Filippini, sia il più giovane Jacopo Ferrazza nuovo talento del contrabbasso italiano, sono a proprio agio, tessendo insieme al leader trame dal sapore nuovo, vivace e moderno.

10

Venerdì 20 agosto – “Stardust – La grande musica italiana e americana degli anni 40 e 50″

Naim Abid Sextet: Folco Fedele, batteria Riccardo Barbera, contrabbasso Fabio Gorlier, piano Paolo Maffi, sax Stefano Bergamaschi, tromba Naim Abid, voce.
Con il ritmo di Sinatra, Nat King Cole e Ray Charles e le melodie di Conte, Buscaglione e Modugno, Naim Abid ci ha condotti in un viaggio di musica e parole attraverso l’Italia e l’America degli anni ’40-’50-’60, col mordente del suo sestetto e la folle ironia istrionica del suo estro creativo. Il concerto, apprezzatissimo, ha chiuso con grande successo il Festival 2021.

11

Il Festival, nonostante le restrizioni, i distanziamenti dovuti al covid e alle complicate operazioni di controllo dei green-pass, ha totalizzato un importante numero di spettatori paganti. La qualità indiscussa degli spettacoli, scelti con cura dalla direzione artistica ha rispettato le aspettative oltre le più rosee previsioni.

RINGRAZIAMENTI

Il Festival, promosso dall’Associazione Culturale Valle Christi, in collaborazione con il Comune di Rapallo, ha avuto l’indispensabile sostegno della Regione Liguria, della Fondazione Carige, di Coop Liguria, di Arredamenti De Bernardis, di COFI srl, della Farmacia Ns. Signora di Montallegro e del Latte Tigullio. Un particolare ringraziamento a Fabrizio Pagliettini, direttore del Circolo Golf e Tennis di Rapallo, che ogni anno ci ospita nella splendida struttura del Circolo per la presentazione del programma.

Ringraziamo per il patrocinio il FAI LIGURIA, IL SECOLO XIX e tutti coloro che hanno permesso e contribuito alla realizzazione del Festival.